Ricerca, scoperto un “nuovo” organo del corpo umano

Una scoperta rivoluzionaria, pubblicata sulla rivista “Scientific Reports” dall’Università di New York e dal Mount Sinai Beth Israel Medical Centre, riguarda l’anatomia e rivela l’esistenza di un “nuovo” organo, tra i più grandi del corpo umano: l’interstizio. Etichettato da sempre come un semplice tessuto connettivoDa sempre banalizzato e semplificato come un semplice tessuto connettivo, l’interstizio era rimasto “invisibile” nella sua complessità a causa dei metodi utilizzati per esaminarlo al microscopio che lo facevano apparire, erroneamente, denso e compatto.

La ricerca della NYU e del Mount Sinai Beth Israel Medical Centre ha, invece, rivelato che l’interstizio è diffuso in tutto l’organismo, sotto la pelle e nei tessuti che rivestono l’apparato digerente, i polmoni, i vasi sanguigni e i muscoli. Fin qui non sembra esserci niente di “sorprendente”. Quello che, però, è emerso dalla ricerca è che l’interstizio è formato da cavità interconnesse piene di liquido e sostenute da fibre di collagene ed elastina per cui, se da un lato è vero che agisce come “ammortizzatore”, dall’altro la sua presenza potrebbe spiegare anche molti fenomeni biologici come la diffusione dei tumori, l’invecchiamento della pelle, le malattie infiammatorie degenerative e perfino il meccanismo d’azione dell’agopuntura.

Fonte: TGCOM24 News.

Lascia un commento

Scroll

Questo sito utilizza cookie che consentono di agevolarne la gestione e personalizzare la tua visita. Usando il sito accetti che siano utilizzati cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi